U19 Casale Vs Tarvisium

Prima partita di campionato vinta dalla nostra U19 con il punteggio di 41 a 34 contro i pari età del Tarvisium. Bell’incontro con ben 10 mete (6 del Casale: Sbarra 2, Benetello, Zamberlan, Busatto e Favaro e 4 del Tarvisium). I nostri ragazzi hanno espresso un gioco corale, organizzato ed efficace, mantenendosi sempre in vantaggio. Avvincente il finale, il Tarvisium ha cercato di rimontare ma la nostra difesa li ha contenuti. Bravi i nostri caimani!!! Fra una settimana ci attende il Mirano per la seconda partita del mini girone pre-campionato.

12° TORNEO DEL CAIMANO – 25 Settembre 2022

Il 25 Settembre 2022 i campi in via Rivalta ospiteranno il Torneo del Caimano per il settore Minirugby, arrivato alla dodicesima edizione. Questa sarà anche l’occasione per celebrare i 70 anni della Società Casale Rugby. Al torneo parteciperanno 20 società con le categorie U5/U7/U9/U11/U13.

Ecco il programma:

🕘 h 9.00 Cerimonia d’Apertura

▶️ h 9.15 Inizio 12° Torneo del Caimano

🕛 h.12.00 Pausa per gli atleti e presentazione Prima Squadra

🕜 h 13.30 Semifinali

🕞 h 15.30 Finali

🆓 L’entrata è libera, ci saranno bar, stand gastronomico e tanti sorrisi che ti aspettano

☎️ 3207117534

✉️ segreteria@rugbycasale.it

📫 Via Rivalta, Casale sul Sile (TV)

Stagione conclusa per la U15

Termina oggi, con un triangolare a Conegliano, la stagione 2021/2022 della nostra Under 15. In una giornata piovosa seminvernale i Caimani del Sile hanno giocato contro Mogliano e Conegliano, perdendo di poco la prima e vincendo di misura la seconda. Dopo L’impegnativo Torneo città di Treviso, il gruppo CasalJesolano ha riconfermato la qualità di gioco alla quale siamo abituati. Penetrazione nei punti d’incontro, sostegno, ruck macinanti, possesso di palla, gestione del gioco aperto e dominazione del campo.

Non so se ho voglia di darvi tutti i risultati numerici delle partite fatte tra il topolino ed oggi, ovvero: 12-7 Petrarca (che era 5-7), 4 mete perso con Valsu, Formigine 0-0, paese 7-0, Benetton 3-0, Villa pamphili 7-0 ecc Mogliano 6-5, Conegliano 53, All Blacks 50-50 ecc.. non se se ho voglia, altrimenti do i numeri più del solito..e poi non mi ricordo neanche più.

Fatto sta che, onestamente, non me ne interessa na cippa! ( io non dico: casso!)…..la cosa che invece mi interessa assai: è come un gruppo di circa 20 fenomeni di numero riesca sempre a tener testa senza problemi a squadroni che possono scegliere di formare una squadra A , oppure A+ / A++ gold , scegliendo tra più di 60 atleti.

Adesso non è che voglia assumermi dei meriti immeritevoli, ma è ormai ovvio che sia merito esclusivo degli accompagnatori. Accompagnatori, ovviamente bellissimi, che da inizio stagione dicono cosa debbano fare gli allenatori per mettere a punto una squadra che, pur con altri super fenomeni assenti, riesca sempre a dispensare emozioni sportive di prim’ordine. Possiamo anche fare un super plauso a quel celiaco D M del Franzo, e un plausone al pettinatissimo Marco Taglia, oggi in divisa societaria perfetta, ma infredoio sensa felpa (ghe a go prestada mi); ….ma è chiaro che i plausi siano ovviamente legati alla loro capacità di eseguire gli ordini dei super accompagnatori Cristian e Piero (che sarìa mi scrivente), atti a preparare “sta squadra de campioni”; e ai quali vanno tutti i meriti.

Sappiamo tutti, ora a parte gli scherzi, che tutto quello che abbiamo visto nei campi da rugby in questa stagione, diventerà il solido pilastro formativo del carattere dei nostri uomini del futuro, nonché la forza caratteriale stessa fondata nei valori dell’amicizia e del rispetto dei compagni di vita. Sappiamo tutti come il rugby, sia giovanile che adulto, abbia il dono di costruire i ricordi più belli di un uomo di valore e, di pari passo, di guidare la formazione dell’adolescenza attraverso la valorizzazione della semplicità delle cose che, paradossalmente, finisce per assumerne più importanza dei successi veri di una vita. Sappiamo come l’abbraccio della squadra dopo una meta o la pacca su una spalla per un pallone perso abbiano, di fatto, lo stesso valore proprio perché arriva dagli amici che ricorderai per sempre…i tuoi amici, solo i tuoi … quelli che portano la tua stessa maglia nelle sportive battaglie di rugby che, lo voglio urlare, niente avranno mai a che fare con le schifezze di una guerra; ma, di sicuro, invece, allontana i nostri ragazzi dalle brutte strade e li guida nella crescita e nella maturità. Si consacra nella bellezza dello sport, ma in particolare di questa specifica disciplina, il valore della condivisione della fatica, il senso vero del rispetto, la meraviglia del valore di squadra, la festa della vittoria e la rinascita da una sconfitta ma, soprattutto, il significato vero dell’amicizia.

Ci ricordiamo tutti cosa hanno fatto…come se lo ricorderanno per sempre i protagonisti del campo verde di rugby. …E fossero solo loro a ricordare! …Io stesso, ma per noi tutti mi esprimo, ricorderò per sempre il mio Principe assieme a Tornado, Ice, Zane, Proco, Filo, Tommy C, Tommy R, Botta, Ilyass, Elia, Scheggia, Portiere, Sun, Saci, Longy, Checco Basso, Chisso, Schon, Samuel, Jack, Mattia musico (evviva almanco uno), Giro susina e…li ho tutti?…compresi quelli che ci sono stati, ci saranno o ritorneranno….mettiamo anche il mental coach “tatone” Zane che ci supporta, il cameraman pien de ua Carletto che immortala tutte le gesta ….buttiamo un pallone ovale in pasto a questi Caimani, e ditemi che cos’altro ci serva per essere felici?

Giusto! ci manca solo una cosa: un bel festone di fine anno che abbia il solo significato dell’inizio della stagione che verrà, l’inizio delle prossime bellissime battaglie sportive e il prosieguo di questa meravigliosa attività che si chiama RUGBY.

U15 – triangolare a Padova

Questa mattina si è svolto un triangolare nel sintetico del Petrarca contro il Checco L’ovetto ed i padroni di casa.

La prima partita, in due tempi da 15 minuti, sotto un caldo torrido tipicamente estivo, è iniziata proprio contro il Petrarca Padova.

I padovani segnano quasi subito, portandosi a 7 punti con trasformazione. Ma da qui il Casale riprende con stupenda reazione fino ad arrivare alla meta di Mattia che, senza trasformazione, ci porta appena sotto sul 7 a 5.

Da qui i caimani si muovono con diverse occasioni meta ma, con il Petrarca in ottima difesa, senza riuscire a concretizzare.

Addirittura Jack non schiaccia la meta del possibile sorpasso praticamente già dentro in area. Peccato per il risultato sfumato, vista la prestazione eccelsa nel secondo tempo che, con un po’ di sfortuna, non ci permette di sbloccare il risultato sul 7-5 al sopraggiungere dei tre fischi. Manco a dirlo spettacolari e superbi nella totalità della squadra e nel funzionamento generale dello squadrone di quindici U15 che ben conosciamo.

Si gioca quasi subito la seconda partita contro il Checco, con qualche abrasione su ginocchia e gomiti causate dal sintetico, e si parte alla grande.

Meta Schon: 7-0; meta Tornado: 12-0; Meta Caldato: 17-0; meta Zanella: 22-0. Questa mi pare sia stata la sequenza corretta.

Alla fine dei due tempi ci fermiamo quindi al 22-0

Insomma che sia caldo, che sia freddo, o che piova, i caimani riescono a sguazzare ottimamente anche sui campi di plastica; e i ragazzi, con la vaselina sulle ginocchia, si tuffano in meta, difendono allo spasmo, rotolano nelle ruck, macinano metri e si portano a casa i soliti meritati applausi e complimenti per le prestazioni.

E ora tutti pronti per il Topolino… pardon…Torneo città di Treviso … e, se abbiamo in girone ancora il Petrarca, …prossimo allenamento del giovedì: …al Memo Geremia!

U15 a Rovigo

Appena concluso il match a Rovigo della nostra U15. Giornata di rugby spettacolo ed ennesimo successo per i nostri, che hanno condotto bene tutta la partita, ma con maggiore determinazione nel secondo tempo.

Il Casale inizia segnando subito e, con prima trasformazione di Tornado, si porta sul 7-0. Da qui però inizia a subire la pressione del Monti Rovigo che si porta sotto per un 7-5. Il Monti reagisce con maggiore pressione e sorpassa per il 12-7. Il primo tempo termina con il Casale in svantaggio.

Nel secondo tempo i Caimani cambiano marcia mettendo in atto un gioco più determinato nello spazio largo. Cominciano a risegnare e ripassano in vantaggio per 14-12. Da qui non si fermano più e segnano portando il vantaggio a 21-12. Un’ulteriore meta, prima dello scadere del tempo, fissa il risultato finale a 28-12.

Qualche piccola tensione in campo non ha comunque compromesso un terzo tempo con animi riappacificati e, come di consueto in questo meraviglioso sport, in perfetta amicizia tra i ragazzi.

Questo ennesimo successo suggella la qualità della nostra U15, appena reduce da un ulteriore successo con l’Asolo rugby Club per 31 a 14.

Nella cornice dello storico stadio Battaglini i nostri ragazzi mettono nel libro dei ricordi un ulteriore bellissima esperienza di vita e di rugby. Prontissimi per la prossima avventura con la nuova prima linea del Casale:

Torneo San Marco U15

Oggi nel giorno di San Marco si è svolto il decimo torneo omonimo organizzato dal Petrarca Padova. Torneo con 12 squadre invitate, suddivise in quattro gironi, che hanno combattuto la mattina per le eliminatorie ed il pomeriggio per le finali.

80 minuti complessivi di gioco per i nostri caimani che, pur contati nel numero dei convocati (19 convocati e 62 poveri sfortunati che abbiamo dovuto lasciare a casa), hanno sempre giocato con intensità e determinazione, tanto da riuscire a vincere il girone e classificarsi per le finali. I successi della mattina sono stati: 17-0 vinta contro il Checco Camposampiero, e 12-3 vinta contro il Gipsi Prato.

Nel dopo pranzo il Casale ha affrontato i padroni di casa nella semifinale per il primo e secondo posto, purtroppo persa con punteggio di 19-0, ripiegando alla finale per il terzo e quarto. La finale 3zo/4to è stata anch’essa persa per 10-0 contro il Mogliano, fissando il Casale al quarto posto del Torneo. La vittoria del torneo è infine andata al Petrarca che ha battuto l’Experience Rugby Aquilana nel finale per 10-8.

L’ottima prestazione dei Caimani, per un altrettanto ottimo quarto posto, è certamente ancora più encomiabile considerando le assenze. Bravi U15…ma chi aveva dubbi? Avanti tutta!

Under 15 a Paese

Si è svolto oggi un triangolare della U15 contro il Paese ed il Pasian di Prato. Giornata veramente invernale con vento e pioggia, con i Caimani impegnati in due match con tempi ridotti, giocati comunque in modalità consolidamento, ovvero a tutto campo e 15 giocatori.

Il Casale con formazione stravolta a causa di infortunati, ammalati o assenti per altro motivo, ha comunque tenuto testa agli avversari, nonostante i risultati numerici a nostro sfavore per pochi punti. Oggi il Casale era praticamente senza tre quarti, tanto che Zane è tornato centro assieme ad un insolito Schon. Bellissima prestazione di Elia Battistella al numero 10 al posto di Ice infortunato. Ottimo rientro di Andrea Sun tra le prime file. Scheggia quasi in meta. Saci che ruba palla dalle gambe del mediano avversario. Insomma tutto sommato molto bene visti gli stravolgimenti nei ruoli a causa delle assenze.

Andando in dettaglio : Casale Pasian : segna il Pasian, poi metà di Brovazzo, poi risegna il Pasian, e finisce 12 a 5 per il Pasian. Partita forse tatticamente un po’ sbagliata , con il Casale che si ostina a combattere contro i “grossissimi” del Pasian, e troppi errori su palle perse. Nimporta!..prox volta.

Con il paese scelte migliori e meno errori, partita equilibrata tra le due squadre, con Zanella che segna per il Casale ed Elia trasforma, ma con il Paese che alla fine vince per un meta in più, e si finisce 14 a 7.

Bravi caimani anche oggi, che con formazione decimata, sono riusciti a tener testa agli avversari. Mi si permetta di eleggere Botta man of the match per lotta e determinazione ma, come ben noto, plauso a tutti per aver gestito una situazione veramente difficile. E poi, con i due Tommy a mani congelate in spogliatoio, fuori la cassa del super Filomeno e solito festone.

Adesso piccolo stop per Pasqua poi riprendiamo alla grande. Prossima formazione: Scheggia e Mattia piloni, Filo e Sun alle ali, e Ale e Taglia centri

U15 Casale-Benetton

La nostra under 15 viene fermata in casa dalla Benetton.

Il match inizia benissimo per il Casale che domina letteralmente per quasi tutto il primo tempo, infliggendo meta su meta ai fortissimi avversari. Il primo punteggio vede la nostra U15 al 19 a 0, ma da quel momento il Benetton reagisce con estrema efficacia e chiude il primo tempo riscattando un 21 a 19. Ma nel secondo tempo ogni cosa va storta. Gli dei ci sono decisamente contrari: un po’ la Benetton capisce di essere vincente sul gioco al largo, un po’ ci sfavoriscono contropiedi che capitano in mano ai più veloci, è un po’ i nostri mollano e non riescono più a concretizzare. Rimaniamo fermi a 19 e la Benetton segna, ora lei, meta su meta. Ma gli dei ci sono ancora contrari con il brutto infortunio alla spalla del capitano Nico Lucchese.

A questo punto ammetto anch’io di aver chiamato in causa gli dei per questa giornata scura. Scura di cielo, scura di sfiga nera e scura pure di umore. Ma nessuna paura caimani, forti siete e forti rimanete, e anche questa la supereremo. Certo gli dei, o almeno l’unico che abbiamo, la spalla di Ice potevano proprio risparmiarcela.

Ice tutti con te. I caimani, come ripete Filo, sono e rimangono una famiglia. Bravi caimani tutti …e forza Nico.

U15 : Valpolicella – Casale

Si è conclusa con l’ennesimo successo la trasferta della nostra Under 15 a San Pietro in Cariano, casa del Valpolicella.

I caimani hanno risalito la corrente del Sile, da Jesolo, per unirsi ancora una volta ai caimani che vivono nei campi (…ovviamente da rugby) vicino a Casale sul Sile, per andare a cercare di mordere la preda avversaria designata per il sabato di ieri. Numeri e risultati rendevano le aspettative per il match particolarmente ostiche, con sicure difficoltà da dover superare contro una squadra che aveva già successi, verso pari avversari, che la precedevano. Il primo avvio della partita ha infatti dimostrato queste aspettative, con una squadra avversaria che ha iniziato lei a mordere i caimani, dimostrando fin da subito di non avere alcuna intenzione di diventare il pasto dei predatori del Sile.

Il Casale inizia con la prima meta portandosi 5 a 0, ma da qui il Valpolicella reagisce subito con meta trasformata per il 7 a 5. Da qui i Caimani cominciano a subire gli attacchi di un bellissimo avversario, organizzato nel pack e fisico anche nei tre quarti, che inizia a segnare portando il divario a nostro sfavore fino al 19 a 5. Ma i caimani risegnano e, con calcio da 3 di Ice, riducono la differenza sul 19 a 13.

Il secondo tempo ricomincia, al solito, con i caimani che decidono di voler catturare la preda a tutti i costi. Un pó si intensifica la determinazione , specialmente in mischia, un po’ viene in aiuto il nostro allenamento, che ci permette sempre di mantenere l’intensità dei primi minuti, fatto sta che il Valpolicella fatica a tenere gli attacchi dei Caimani. Caimano Filo si prende il giallo, ma appena rientra si va a 20 su 19. A questo punto le fauci si ristringono e rimordono per il 27 a 19.

Solita festa, solita felicità… 1 2 3 Casale 1 2 3 Casale – Caimani uhhhh!…e tra poeti in tribuna, supporter con calice di rosso valpolicella in mano, complimenti dagli allenatori e bellissimo terzo tempo con gli amici di San Pietro in Cariano…torniamo a casa con l’ennesimo successo.

Continuate a nuotare contro la corrente Caimani, per le vostre soddisfazioni, per la vostra vita e per i vostri ricordi.. e…pronti per il prossimo sabato con gli avversari che, sempre sul Sile, arrivano da nord.

Big match U15 Casale – Mogliano

Oggi alle 17 (meno 6 minuti) è iniziato il bellissimo match contro il Mogliano. Fin dai primi minuti della partita le due squadre hanno dimostrato pari qualità e determinazione, con forse maggiore efficacia da parte del Mogliano e conseguente sofferenza dei Caimani. Buone penetrazioni del Mogliano e diversi handling errors del Casale rendono la partita particolarmente difficile da gestire per nostri. In realtà il punteggio rimane sempre senza grossi divari tra le due squadre, ma con il Mogliano in vantaggio per 15 a 14 allo scadere del primo tempo, ed i Caimani che conosciamo sicuramente di fronte ad un impresa ostica ed un avversario ben preparato ed agguerrito, specialmente nel pacchetto degli otto avanti.

Inizia il secondo tempo (6 minuti in anticipo) e i ragazzi della U15 fanno capire subito di aver preso un metodo di gestione diverso della situazione. Migliora la coesione ed il sostegno del pack avanzato, Filomeno decide di non voler nessun davanti, Schon placca tutto quello che si muove, jack e longy procedono come due panzer, i due Tommy fanno lo stesso, Francy vola sulle nuvole a prendere le palle dalle touche, Zane tutto insieme, gli altri forti uguali con Antonio. Saci , Giro e Botta in giornata … e la musica davanti cambia. Sulla trequarti invece meglio: passaggi tesi, velocità, Mate in splendido esordio al primo centro, scheggia che scheggia, Elia che batte, Ice che non sbaglia un cavolo: ne i calci, ne le scelte, ne i placcaggi, Principe che riesce a non fare una meta perché “tenuto alto” dall’erba, Tornado mondiale e Ilyass che vola…. Tra gli avanti e i tre quarti la perfetta congiunzione di Mattia… Insomma basta punti per gli avversari e noi che saliamo.

Alla fine (ovviamente 6 minuti prima), siamo al 40 a 15 per padroni di casa.

Bravi raga… solite emozioni…solito spettacolo…benedetto squadrone che non siete altro…tutti.