Sacrificio - Amicizia - Rispetto - Coraggio

Molto bene il Minirugby al Torneo Città di Udine

7 aprile 2019 - Udine, la partenza alle 6.40 presentava alcune insidie, il ritardo di alcuni atleti piuttosto che arrivare stanchi an cora prima di iniziare a giocare, ma oggi i giovani Caimani hanno dato il massimo, in pulmann intonando alcuni cori motivazionali fino all'esibizione straordinaria dell'inno di Mameli e poi sui campi dove si sono espressi al meglio.
L'Under 6, vincitori morali di ogni torneo perché la naturalezza e la spontaneità con i quali affrontano le partite sono commoventi ed il risultato sono solo dei numeri scritti su un tabellino che non hanno valore statistico, nell'Under 6 non ci sono vincitori o vinti ma solo giovani atleti alla ribalta.
L'Under 8 si é presentata con 3 squadre, unica società im grado di farlo e questo gratifica il duro lavoro fatto dalla propaganda casalese, sul campo le squadre si sono posizionate più o meno tutte nelle stesse posizioni segno che l'equilibrio con il quale sono state strutturate le squadre è stato rispettato, i numeri sono dalla parte della nostra Under 8, la strada é stata segnata basta percorrerla.
Nell'Under 10 ci sono state partite scialbe intervellate da entusiasmanti giocate che evidenziano le grandi potenzialità del gruppo sempre tenace e combattivo. Un 13° ed un 6° posto conquistatin con finali palpitanti e mete all'ultima azione ma cosa da sottolineare é il grande affiatamento tra gli atleti, amici uniti. L'under 12 ha iniziato con un pareggio con i padroni di casa per poi infilare 6 vittorie consecutive che portano direttamente alla finale per il primo posto. Finale tesa quella col Petrarca con un gioco duro che vede la squadra padovana segnare la prima meta. Ma i caimani reagiscono subito segnando in pochi minuti la meta del pareggio e quella del sorpasso che siglano la vittoria del torneo. Elena Sartorato allenatore assieme a Dario Petenò ed Enrico Fantin riporta questo: "sono sempre più convinta del valore di questo SPORT ,grandi ragazzi avete giocato nel rispetto delle regole e con tanta voglia nel cuore di raggiungere l’obbiettivo ... CREDETE SEMPRE IN VOI E NON MOLLATE MAI ..siete stati Spettacolari". Stupenda l'alchimia che si é creata attorno agli atelti prima dell'inizio della finale dove i giovani giocatori delle categorie U8 e U10 hanno voluto prima assistere al riscaldamento da vicino e poi partecipare al discorso degli allenatori prima della partita ..... un segno che il Rugby Casale è una grande famiglia dove ognuno di noi può fare molto.