Sacrificio - Amicizia - Rispetto - Coraggio

Minirugby: un altro successo per il Concentramento CRV di Casale

Come già sperimentato in passato, oggi il nostro Minirugby si è ritrovato alle 8:15 agli impianti di Casale per fare colazione tutti assieme prima di prepararsi per il raggruppamento.È un'esperienza già fatta e sempre molto gradita dai nostri ragazzi, un altro modo di stare insieme e condividere un momento importante del mattino. I ragazzini hanno molto apprezzato. Le mamme hanno inoltre preparato dei dolci per l'occasione ma anche per continuare una lodevole iniziativa avviata dagli amici della Tarvisium, ovvero la raccolta di fondi per le zone dell'agordino colpite dal maltempo (un interessante articolo sul tema è disponibile qui:http://www.ruggerstarvisium.com/index.php/2013-07-18-15-27-21/notizie-mini-rugby/3008-l-unione-fa-la...: per l'iniziativa sono stati raccolti 400 euro da devolvere allo scopo.

Al raggruppamento era inoltre presente il tecnico Francesco Grosso, responsabile per lo sviluppo reginale per il Comitato Veneto. Francesco ha condotto il briefing iniziale con gli allenatori e poi la riunione finale con il confronto tra i tecnico sui singoli "focus" assegnati alle varie categorie, sicuramente un contributo molto interessante e ricco di spunti.
 
UNDER 6: Ottima prova per i più piccoli, che come sempre si sono divertiti e hanno fatto divertire tutti, mamme, papà e semplici curiosi, comportandosi molto bene. Tutte vinte! Anche se poco conta per i loro educatori Elena e Carlo, molto soddisfatti di come i ragazzini si stanno divertendo attraverso questo sport all'aria aperta. A breve anche le loro interviste...

UNDER 8: Anche oggi tre squadre per i Caimani con partite combattute e di buon livello, comincia a vedersi il lavoro di inizio stagione. Il gruppo si amplia, come ci conferma Federico Perazza: partite interessanti, ci siamo confrontati con squadre molto ben strutturate, concentrandoci su placcaggio e aggressività difensiva, punti in cui i nostri giocatori si sono compertati molto bene. Continueremo a lavorare sempre su questa ottica con l'obiettivo fondamentale del placcaggio, che va assimilato. Molto bene, e speriamo che al prossimo concentramento ci sia un altro pienone! Abbiamo parlato con alcuni piccoli giocatori. Giovanni Fantin: prima di venire a Casale giocavo a Silea. Del rugby amo i placcaggi e i passaggi, e mi diverto un sacco a giocare sotto la pioggia. Gli fa eco Tommaso De Stefani: ho appena iniziato a giocare, mi piace tanto placcare e passare la palla ai miei amici per aiutarli a fare meta!

L'audio intervista di Tommaso

L'audio intervista di Giovanni

UNDER 10: Partenza in sordina di entrambe le formazioni: in seguito, trovata la quadratura delle avversarie, i giovani Caimani hanno fatto vedere le loro reali potenzialità dimostrando che se la possono giocare contro tutti. Abbiamo parlato con Davide Grandolfo, minirugbista da cinque anni: abbiamo giocato bene ma non benissimo, ma ora ci alleneremo ancora di più per migliorare! Il compagno Nicola Cestaro, anche lui veterano del Casale, èsoddisfatto della prestazione: abbiamo giocato bene, usando e passando la palla. Placcaggi e passaggi sono i miei fondamentali preferiti!

L'audio intervista di Davide

L'audio intervista di Nicola

UNDER 12: Con l’occasione di una squadra mancante al raggruppamento di oggi il Casale schierava due squadre da 12 ragazzi ognuna con formazione di pari livello dimostrando inizialmente timore o poca consapevolezza delle capacità acquisite in questi mesi di inizio anno sportivo che sono state poi spazzate via già alla seconda partita incominciando a giocare un rugby collettivo focalizzato sul sostegno e placcaggio conservando il possesso di palla e creando molte occasioni di attacco portando più volte la palla in metà con molte situazioni di gioco ben costruito, come ci ha raccontato il tecnico Elena Sartorato.

Prosegue Elena: personalmente trovo che vedere alcuni dei ragazzi arrivati dalla 10, che all’inizio dell’anno dimostravano paura al contatto fisico e poca gestualità del pallone, oggi giocavano portando in campo piccoli gesti tecnici con sicurezza aggressività e senza paura, dimostra che una buona comunicazione positiva può stimolare i ragazzi ad avere fiducia in loro stessi facendo la differenza nella crescita del collettivo, e poi ... l’UNIONE FA LA FORZA ! Ben detto!

_______________________________ 

Marco Meneghetti

Addetto Stampa e PR - Rugby Casale