U15 – triangolare a Padova

Questo sabato la nostra Under 15 è stata ospitata a Padova per il triangolare contro il Pasian di Prato e i padroni di casa del Petrarca.

Sul sintetico di Padova, la prima partita ha visto affrontarsi il Casale con il Pasian, per i consueti due tempi da 15 minuti, con i friulani agguerriti e ben preparati, sia nei raggruppamenti, sia negli spazi aperti della tre quarti. Ma la nostra formazione ha giocato con ulteriore maggiore efficacia, sia nelle fasi di penetrazione diretta, sia nelle aperture fino alle ali, riuscendo a non concedere nulla e a segnare 17 punti al Pasian concludendo, appunto, con una netta vittoria per 17 a 0.

Nel secondo match i caimani si sono comportati ancora meglio battendo la formazione del Petrarca per 21 a 0 .

Il secondo incontro ha regalato ancora più emozioni, con il nostro team che riesce ad adattarsi alle attitudini rugbystiche della squadra che ha davanti, mettendo in atto tremendi attacchi di formidabile penetrazione, ove gli avversari offrano il punto debole; oppure, al pari, scegliere di attaccare in campo aperto, nel momento in cui si ravvisi la convenienza di penetrare con centri e ali.

Ma la forza più importante si dimostra nella fase di difesa, dove poche squadre riescono a passare.

Parlando prima solo della 3/4: i meravigliosi placcaggi di Toffolo “Tornado”, che ha ormai guadagnato ad honorem il posto di estremo, le fasce laterali ben protette da Proco e Principe, la terna centrale di Ice, Zane ed Ilyass, che si comportano con un muro, la costante che chiunque entri a coprire la tre quarti: che sia Scheggia, che sia Elia, che sia Manuel … che sia chiunque altro (che tutti conosciamo, senza che li abbia nominati) non faccia differenza…nel rendere lo spazio al largo sempre ben protetto e difeso contro tutti.

Se vogliamo vedere gli avanti: noto è come sia difficile penetrare la difesa di Schon “panzer”, di Ricky Longy, dei vari Tommy che abbiamo, di Frank Basso, ieri particolarmente in giornata, di Susina che si butta sulla palla, a costo della vita, di Chisso, per fortuna messo in lista all’ultimo momento e …. giuro che la prossima volta vi nomino tutti, perché tutti contribuiscono alla pari nel funzionamento ormai “ingranato” della nostra U15.

Ma non serve oltre e non ce n’è per nessuno. Sarò anche orgogliosamente di parte, ma fatto sta che ieri nessuno è mai riuscito a violare, neanche una volta, la nostra fatidica linea bianca. Le squadre, Petrarca compreso, sono rimaste a 0.

…e i nostri caimani hanno solo giocato a rugby, nient’altro che rugby, nel più meraviglioso senso sportivo che esso ha. Complimenti e “ 1 2 3 Casaleee !”.

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *